Piano Finmeccanica: Sgambati (Uilm) «Moretti ricordi che la Campania ha già dato»

NAPOLI – Sull’incontro con il Presidente Stefano Caldoro alla vigilia della presentazione del piano Finmeccanica agli azionisti e poi agli investitori domani a Londra Giovanni Sgambati, leader della Uilm Campania ha tenuto a sottolineare che «non è solo un mettere le mani avanti a ipotesi di forte ridimensionamento della struttura Finmeccanica in Campania. Ma la Campania ha pagato già prezzi altissimi nelle singole riorganizzazioni negli scorsi mesi con le diverse aziende del gruppo. Per noi rimane un fatto incontrovertibile che siamo in credito sia sul piano degli investimenti futuri, vedi il settore aeronautico, ma anche sul piano occupazionale dove vi è un forte credito che un territorio importante del Mezzogiorno non può permettersi di vedere ancora depauperato e ridotto. Così come abbiamo apprezzato le prime opere riorganizzative di Moretti per risparmiare costi saremo tenacemente contrari a un ridimensionamento delle filiere produttive e soprattutto sulla difesa dell’investimento del turboprop e la sua linea finale in Campania. Lo stesso vale per la difficile vicenda dei trasporti con AnsaldoBreda ed Ansaldo Sts in cui non abbiamo ostilità a partner stranieri ma va preservata la capacità pubblica e soprattutto va recuperato nel panorama nazionale dei trasporti un pilastro fondamentale qual è Firema. Al governatore Caldoro abbiamo ricordato gli impegni assunti con i lavoratori dell’Alenia di Nola per il rifacimento della strada di collegamento con lo stabilimento, attualmente simile ad una mulattiera».

In evidenza
News recenti
Cerca dai Tags
Seguici
  • Twitter Blue Gumdrop
  • Facebook Pink Gumdrop

© 2020 UILM CAMPANIA. Website a cura di Primapress.it

  • c-facebook
  • Twitter Classic